MEETING: CONSIGLI E IDEE

MEETING

Un meeting consiste nel creare una riunione. Molto utilizzato nelle aziende per migliorare la collaborazione, riordinare e creare gli obbiettivi da raggiungere. Molti dipendenti o manager ritengono, a seguito di sondaggi, che sia solo una perdita di tempo. A mio avviso invece è un evento d’importanza unica, a patto che venga strutturato correttamente. 

 

TI ELENCO I PUNTI PER RENDERE PROFICUO E INTERESSANTE IL MEETING

 

BUDGET: definire un budget per la scelta della location, per cenapranzo o aperitivo. considerando che un meeting può durare anche diverse ore o diversi giorni occorre stabilire molto accuratamente il budget. Per ridurre la spesa ti consiglio di usare un portale web per ottenere più preventivi, risparmierai tempo e danaro.

 

SCOPO: il primo punto importantissimo e centrale del meeting è lo scopo. Si devono determinare i punti salienti dell’incontro così da mantenere l’attenzione dei partecipanti viva. Va sviluppato un programma dell’evento nei suoi punti cardine e creare anche argomenti che permettano l’interagire dei partecipanti e dei relatori. La comunicazione è il primo scopo principale.

Le Rue Marcel
LOCATION: La scelta della location è fondamentale. Innanzitutto si dovrà determinare con precisione il numero dei partecipanti per la scelta della location. La location può essere un centro congressi, un hotel o sala aziendale adibita per l’evento. Consiglio sempre di riservare una sala fornita di video proiettore in quanto così potranno essere proiettate delle slide. E’ accertato che le slide migliorano l’apprendimento dei concetti ma è anche importante avere dei microfoni, questo per permettere un ottima diffusione della voce del relatore anche nei punti più lontani della sala.

 

DETERMINARE LUOGO, ORA E DATA MEDIANTE UN INVITO: stabilire una data dove i partecipanti possano intervenire senza nessun problema. Dare notizia dell’evento ai partecipanti con largo anticipo in modo di facilitare la loro partecipazione e ricevere anche conferme. Si invitano i partecipanti mediante una email o tramite posta cartacea. L’mail è un mezzo rapido e veloce di comunicazione ma non tutti la controllano, con il cartaceo la cosa sarà più lenta ma avrai la certezza di raggiungere tutti gli invitati.  Il luogo dovrà essere facile da raggiungere anche tramite i mezzi pubblici così da non creare problemi per gli spostamenti.

meeting-importante

BROCHURE E AGENDA PER I PARTECIPANTI: inviare ai partecipanti una brochure con tutti i punti importanti dell’evento. Allegata alla brochure in oggetto anche l’agenda di come si svolgerà la giornata. La brochure può essere inviata via email o tramite posta. Consiglio di inviarla tramite posta se è un evento organizzato fuori dal luogo aziendale.

WORKSHOP: SAI COSA SONO?

workshop

Il termine workshop propriamente inglese o americano la cui diffusione è dovuta ai continui mutamenti del mondo del lavoro. In inglese significa, nel suo linguaggio naturale: il laboratorio dove l’artigiano realizza le proprie opere. Propriamente questo termine veniva utilizzato per definire i laboratori artistici o teatrali dove si elaboravano opere. Con i mutamenti nel mondo del lavoro il termine ha assunto un significato diverso.

 

Al giorno d’oggi, in particolare nel mondo imprenditoriale e manageriale, il termine workshop significa un gruppo di lavoro o un seminario dove tutti gli aderenti sono protagonisti attivi con lo scambio di idee, proposte di soluzioni e risoluzione di problematiche sociali e lavorative. Nello svolgere le proprie funzioni spesso i protagonisti di questo evento sono accompagnati da specialisti del settore che guidano il lavoro ed elaborano soluzioni alle problematiche aziendali e lavorative.

 

WORKSHOP FOTOGRAFICI

workshop-fotografico

I workshop fotografici sono dei corsi ai quali partecipano esperti del settore in quanto la fotografia appassiona molta gente sia a livello professionale che amatoriale. Possono essere incentrati su vari temi: dal nudo ai paesaggi, dalla fotografia notturna a quella di giorno, dalla camera oscura alle antiche tecniche di stampa. Si organizzano molto workshop fotografici nei parchi, in montagna oppure glamour e  wedding workshop.

Le Rue Marcel

 WORKSHOP FOTOGRAFICI DI AVVENTURA

 

Consistono nel vivere un’esperienza all’aperto, nei più disparati luoghi sia nella natura che in città, con fotografi esperti che ti possono consigliare su come muoverti per scegliere l’inquadratura giusta e scattare la foto con la luce necessaria. Si ha così anche la possibilità di ottenere consigli su ottiche, inquadrature e su come sfruttare la propria creatività.

 

Ti consiglio di partecipare ai workshop fotografici in quanto la tecnologia degli strumenti è sempre in continua evoluzione e tali corsi ti permetteranno di essere sempre al passo coi tempi. L’esperienza dei fotografi guida che parteciperanno sarà di fondamentale importanza.

INAUGURAZIONE NEGOZIO: CONSIGLI UTILI

 

inaugurazione-negozio

L’inaugurazione negozio è un bigliettino da visita della tua attività. Prima di aprire un negozio gli scogli da superare sono innumerevoli sia sotto il profilo contrattuale che sotto il profilo delle richieste burocratiche. Per un’attività commerciale di successo anche l’inaugurazione è molto importante. Questo è un momento ricordato dal cliente e permette una facile diffusione della notizia tra la gente della zona.

Le Rue Marcel

PUNTI FONDAMENTALI PER UN INAUGURAZIONE DI SUCCESSO

 

  • BUDGET: stabilire un budget è il primo punto da affrontare. Ricorda che il budget per un’inaugurazione deve essere proporzionato al numero di invitati. Quindi è necessario conoscere più o meno il numero di persone che parteciperanno all’evento. Sicuramente ti consiglio nel budget di inserire un portafoglio di spesa per il catering. Per risparmiare ti consiglio di chiedere più preventivi attraverso dei siti web appositi.

 

  • STABILIRE DATA E ORARI: la data e l’orario devono essere scelti in modo da garantire la maggiore affluenza possibile. Più sarà affollata l’attività commerciale in quel giorno più visibile sarà anche al pubblico non invitato. Generalmente gli orari migliori per l’apertura del negozio è dopo le 17:00 , in orario pomeridiano. Se l’inaugurazione viene fatta nel periodo estivo meglio posticipare l’orario dopo le 18:00, al fine di evitare le ore più calde. Per la data ti consiglio il fine settimana così da non creare problemi agli invitati.

 

  • INVITO: La lista degli invitati può essere aperta o chiusa. Logicamente ti consiglio nell’invito, anche se personale, di inserire la frase “ puoi invitare anche un’altra persona”. L’invito ad un evento potrà essere formale o informale. Molto utilizzato per invitare è l’utilizzo dei social, come facebook. Con i social i messaggi sono veloci e vanno sempre a buon fine. Un invito più formale è la lettera di invito che potrà essere data a mano o recapitata all’indirizzo di residenza. Altro mezzo utilizzato è l’email. Ti consiglio di utilizzare la lettera cartacea, più elegante e formale.

 

  • FOTOGRAFO: Non dimenticare nel tuo budget di inserire il fotografo. Il fotografo dovrà immortalare i momenti salienti del tuo evento e magari in seguito creare un video che ti può essere utile per inserirlo nella pagina social della tua attività e quindi pubblicizzarla ulteriormente.

 

  • PR : anche una PR è molto importante. La comunicazione ti permette di arrivare al pubblico nella maniera da te scelta. E chi meglio di una PR ti può aiutare? Il PR dovrà essere presente anche al tuo evento di inaugurazione e fare in modo che il messaggio da te scelto arrivi ai tuoi ospiti.

 

  • MUSICA: la musica è sempre una parte importante in ogni evento. Metti un sottofondo musicale adeguato alla tipologia di ambiente che si vuole creare. Ti consiglio anche la scelta di un dj se vuoi un evento più dinamico. Nel caso in cui tu abbia parecchio spazio a disposizione puoi chiamare una band. Ultimamente sono molto gettonati anche gli artisti di strada che creano un ambiente interessante e moderno.

 

  • DECORAZIONI E ALLESTIMENTI: vanno scelti in funzione dell’ambiente che vuoi creare. Molto importanti sono le composizioni floreali per dare colore e vita all’ambiente. se l’evento si svolge in nottura ti consiglio di aggiungere anche delle lanterne particolari.

 

  • BUFFET: il buffet e le bevande sono una spesa importante nel tuo budget. Ti consiglio di chiamare un catering e camerieri per tenere sempre in ordine.

 

  • REGALO: spesso si usa lasciare agli ospiti un piccolo pensiero , come ricordo della giornata trascorsa. Gesto di gran gusto, ma poco in uso. Ti consiglio di lasciare dei buoni sconto per fare in modo di fidelizzare la clientela presente al tuo evento.

 

  • ESSERE ON LINE: si può oggi tramite i social , ad es. facebook, registrare in diretta il tuo evento. Sufficiente è uno smartphone. Ti consiglio di farlo in quanto è un mezzo di  comunicazione forte e veloce, aumenta decisamente la pubblicità della tua nuova attività.

FESTE AZIENDALI: CONSIGLI INTERESSANTI

 

feste-aziendali

La feste aziendali sono un evento dedicato al management e ai dipendenti di un’azienda. Può svolgersi in azienda o una location esterna. La festa aziendale deve essere un momento goliardico e di festa per i partecipanti ma allo stesso tempo si può inserire al suo interno un team building. Team building necessari per migliorare l’affiatamento tra i dipendenti e il management. Capitali delle feste aziendali sono Milano, Roma e Napoli. In queste città potrai trovare le migliori idee e location per organizzare il tuo evento.

Le Rue Marcel

RIUSCITA DI UNA FESTA AZIENDALE: PUNTI CARDINE

 

  • BUDGET: il budget è la somma messa a disposizione dall’azienda per la creazione dell’evento. Questo viene utilizzato per la scelta della location, del buffet o cena servita. Inoltre è necessario l’allestimento della location, regali per i partecipanti, eventuali giochi scelti per la festa e chiaramente l’immancabile musica di sottofondo. Ricorda che la cena aziendale si può dedurre dalle tasseAttenzione solitamente per la prenotazione di un catering o cene aziendali ti verrà chiesto un acconto poichè il numero dei partecipanti è sempre cospicuo. Per risparmiare tempo e denaro ti consiglio di usare un portale web dove richiedere preventivi a catering e location.

 

  • SCELTA DELLA LOCATION: la location va scelta in base al numero dei partecipanti. Ti sconsiglio di non organizzarla nella stessa sede aziendale in quanto i dipendenti trascorrono la maggior parte della giornata al suo interno. La location deve avere una sala per il buffet o una cena, spazi adeguati per eventuali balli e giochi. Evita ti scegliere un posto troppo lontano, sarà una serata lunga e al termine i partecipanti dovranno tornare a casa in macchina dopo aver bevuto qualche bicchiere.

 

  • BUFFET: ti consiglio di facilitare l’organizzazione del pasto con un buffet. Buffet che può andare dagli antipasti ai secondi. A seconda del periodo scelto è bene utilizzare prodotti di stagione e non dimenticare di inserire prodotti vegetariani e cibi per i celiaci. Per le bevande consiglio di offrire sia bevande alcoliche che analcoliche. Molto carino è anche prima della cena un aperitivo di benvenuto che serve per far socializzare i partecipanti prima di accomodarsi a tavola. 

 

  • ALLESTIMENTO DELLA LOCATION: trovo molto importante personalizzare l’ambiente dove si svolgerà la festa aziendale. Allestimento che può andare dai palloncini ai manifesti goliardici sui partecipanti, attirano molto l’attenzione e rompono il ghiaccio.

 

  • TEAM BUILDING E GIOCHI SCELTI: molto creativo trovo realizzare un team building tra i partecipanti, magari con giochi a squadre. Il tutto serve per far socializzare e far crescere il gruppo insieme. Oltre al team building si possono utilizzare anche dei giochi o attrazioni all’interno della festa quali maghi, mangiatori di fuoco, cabarettisti, quiz elettronici e spettacoli di burlesque. Per allietare la serata spesso si organizza un karaoke per mettere alla prova i partecipanti sulle loro doti canore.

 

  • LA MUSICA: la musica è una parte importantissima di ogni evento. Sicuramente molto apprezzato è cenare con musica dal vivo che rende la festa meno formale e serve per farla scorrere meglio. La musica durante il pasto permette i partecipanti di alzarsi e ballare così da rendere l’evento dinamico.

 

  • REGALI PER I PARTECIPANTI: alla fine di ogni cena aziendale ti consiglio di preparare piccoli regali (meglio pensieri) che sono un ricordo della serata trascorsa insieme.

feste-aziendali-divertenti

ANNIVERSARIO AZIENDALE

 

L’anniversario aziendale è una ricorrenza dell’azienda. Si festeggia con l’anniversario aziendale il passare del tempo. La festa più importante è quella dei 10 anni, 20 anni, 30 anni e via dicendo. Non si organizzano in genere feste per una ricorrenza annuale della nascita dell’azienda. Sicuramente tutto deve essere perfetto per quel giorno.

 

Ti consiglio in quel giorno di non far mancare slide show che raccontano la storia aziendale. Molto bello inserire nello slide show foto dei dipendenti storici al lavoro o eventualmente ad altra feste dell’azienda. Un anniversario aziendale può essere addolcito da una torta  con scritte inerenti alla storia o la data che si festeggia. In genere un anniversario aziendale si compone anche di un discorso del presidente o amministratore. Consiglio ai dipendenti di fare un budget per comprare un regalo per il proprietario o proprietari. Consiste in una formula di ringraziamento sempre gradita.

 

CENA DI NATALE

 

La cena di natale è una ricorrenza annuale organizzata dall’azienda. Sicuramente trovo interessante addobbare la location in stile natalizio. Non devono mancare ad una cena di natale i regali per i partecipanti, quindi attenti al budget.

In conclusione una festa aziendale è un evento spesso realizzato e molto diffuso. Fissando bene il budget ci si può divertire al meglio. Importante è anche far partecipare alcuni dipendenti all’organizzazione dell’evento in modo di renderli parte attiva dell’evento.

 

CONVEGNO: SAI COME ORGANIZZARLO?

convegno

Il convegno è una riunione dove più persone si incontrano per discutere e valutare argomenti di interesse comune. Per esempio molto utilizzati e di conoscenza sono i convegni medici, dove medici del  medesimo settore si incontrano per scambiare opinioni sulle nuove tecniche chirurgiche e sui nuovi farmaci. Al convegno partecipano solitamente manager, imprenditori, professionisti e medici. Quindi organizzare un convegno non è assolutamente facile e deve essere fatto stando attenti a tutti i punti sotto elencati.

Le Rue Marcel

  • DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI: il punto focale per organizzare un convegno è definire gli obiettivi. Sicuramente un convegno nasce con la necessità di informare i partecipanti su un definito argomento. Così come coinvolgere i partecipanti con lo scambio di opinioni e creare magari nuovi obiettivi per i futuri convegni. A volte per raggiungere molte persone è bene chiamare relatori di altissimo livello, valuta bene questa opportunità.

 

  • BUDGET: la creazione di un budget permette di organizzare il convegno in modo impeccabile. Nel budget vanno inserite tutte le note spesa e gli eventuali imprevisti. Sicuramente il primo passo da muovere è la richiesta di preventivi che ci aiuta a definire il budget e quantificare le spese. Per organizzare un convegno ci si può rivolgere anche a degli sponsor che permettono di integrare il tuo budget.

 

  • LOCATION: La definizione chiara dei partecipanti ad un convegno ci permette di definire al meglio anche la scelta della location. Sicuramente la sede dovrà essere fornita di microfoni, videoproiettore e schermi per la proiezioni di immagini e video. Se l’evento è internazionale ricordarsi che ci devono essere traduttori simultanei e quindi anche strumenti adeguati quali cabine e postazioni interpreti.                                                                                                                                                                                                                 Ci dovrà essere un palco di adeguata grandezza per permettere ai relatori di interagire con il pubblico/partecipanti. Non si può prescindere di scegliere una struttura fornita di un adeguato sistema di ventilazione , quindi dotato di riscaldamento e condizionatori. Se il convegno dura più giorni è importante che vi siano nei pressi degli hotel per accogliere il pubblico. Ti consiglio di muoverti in largo anticipo per la scelta della sede rispetto alla data dell’evento. Chiedere preventivi su portali on-line è un ottimo modo per non impazzire e risparmiare allo stesso tempo!

 

  • INVITI: Ti consiglio di inviarli in via formale per gli ospiti d’onore, ossia con lettera. Anche via email può essere un ottimo modo di comunicare l’iniziativa. Ricordarsi di allegare all’invito una brochure che tiene conto degli argomenti e obiettivi del convegno. Brochure che dovrà essere presente anche nella sede nella data dell’evento così da fornire il materiale necessario per tutti i partecipanti. Negli inviti si dovrà inserire una data di riferimento per l’accettazione e eventuali richieste del partecipante. Consiglio di organizzare un servizio di segretaria, soprattutto se l’evento è di grande importanza

 

  • DETERMINARE LA DATA: la data dovrà essere scelta con accuratezza . Ti consiglio di organizzare un convegno nelle date infrasettimanali stando attento alle festività nazionali e locali.

 

  • DETERMINARE IL GRUPPO DI LAVORO: per la riuscita di un convegno ti consiglio di organizzare un gruppo di lavoro (organizzatori) per fare in modo che l’evento abbia successo. Saranno loro a coordinare le diverse fasi per il raggiungimento dell’obiettivo. Ti consiglio di rivolgerti anche a specialisti del settore per supervisionare il tutto.

 

  • PRENOTAZIONI HOTEL: a seguito dell’accettazione all’invito ricordati di riservare gli hotel per gli ospiti e personaggi di spicco. Quindi la sede dell’evento dovrà essere nei pressi di strutture alberghiere. Rimarchiamo questo punto poichè di vitale importanza.

 

  • TRASPORTI: un convegno può durare una giornata o più giorni, in tal caso organizzare navette che migliorino gli spostamenti dei partecipanti all’evento.  Questa fase deve essere organizzata in modo impeccabile per fare in modo che non ci siano ritardi per i partecipanti e l’evento sia scandito in maniera esatta e senza rallentamenti.

 

  • SERVIZIO DI CATERING E BUFFET: organizzare un buon catering è un punto focale della riuscita dell’evento.  Catering che dovrà mettere a disposizione camerieri e buffet. Nell’area convegno dovrà essere allestita un’area coffee break. Se la struttura non è fornita di cucina ti consiglio di servire piatti freddi per evitare inconvenienti. Anche per questa situazione ti conviene chiedere più preventivi on-line se vuoi risparmiare.

 

  • FOTOGRAFO: rivolgersi a professionisti del settore. L’evento oltre che ripreso fotograficamente nei suoi momenti salienti , dovrà anche essere ripreso interamente con un video. Anche per questa ricerca ti conviene chiedere più preventivi on-line per risparmiare.

 

  • HOSTESS: Consiglio di posizionare nelle diverse aree del convegno delle hostess, aiutano dando informazioni e la loro presenza è sempre sinonimo di alta professionalità dell’evento.

CONFERENZA STAMPA: ECCO COME ORGANIZZARSI

conferenza-stampa

La conferenza stampa serve per rendere note al pubblico delle notizie in un specifico argomento.


Le Rue Marcel

Questo tipo di evento si distingue per le seguenti caratteristiche:

 

  • Intervento di breve durata può andare dai 20 minuti alle 2 ore.

 

  • Gli interlocutori sono : relatori che si rivolgono a giornalisti o giornalisti specializzati nell’argomento scelto oggetto della conferenza stampa.

 

  • La location consiste in una sala aperta solitamente comprensiva di microfoni e sedute per il pubblico.

 

  • Si può accedere solo su invito e non con pagamento di ticket

 

Punti da focalizzare per organizzare al meglio una conferenza stampa

conferenza-stampa-senza-palco

  • OGGETTO: nella conferenza si ha un argomento specifico. Consiste nel fornire e far conoscere novità in funzione di un argomento, un’azienda o un personaggio pubblico. Può effettuare una conferenza stampa un’azienda privata o un ente pubblico. Per una buona riuscita di una conferenza stampa il pubblico presente deve essere informato in maniera dettagliata e meticolosa sull’oggetto della materia trattata.

 

  • PUBBLICO: abbiamo già specificato che il pubblico consiste in giornalisti specializzati in materia. Quindi la relazione dovrà essere particolarmente chiara e specifica. Il pubblico dovrà essere scelto in maniera oculata e attenta se si vuole dare la giusta diffusione della notizia.

 

  • INVITO: L’invito deve essere rivolto mediante lettera. Nell’invito dovrà essere presente la data, l’ora e il luogo dove sarà indetta la conferenza stampa. Inoltre all’interno dell’invito sarà presente la motivazione per la quale è stata indetta con relativi recapiti telefonici e email necessari per essere contattati. Importante è dare un titolo alla conferenza che deve essere presente nell’invito. Si necessita di inserire nell’invito anche i nomi dei relatori che interverranno durante l’evento. La si può inviare ai giornalisti singoli esperti in materia o ancora meglio al caporedattore di un giornale congruo con il tema trattato. Molto utilizzata oggi è l’email mezzo di comunicazione rapido e efficace. Soprattutto utilizzato per conferenze stampa d’urgenza. Dopo l’invio dell’invito si ha la fase dell’accettazione, ossia il pubblico dovrà rispondere positivamente per intervenire. Ciò può avvenire con intervento telefonico o email. Ritengo che l’email sia il mezzo migliore di adesione all’evento.

 

  • LOCATION: La scelta della location determinerà in alcuni casi l’adesione all’evento da parte del pubblico. Ti consiglio di riservare una location centrale e facile da raggiungere anche con i mezzi pubblici. Non devono mancare nella location un microfono e un palco su cui i relatori potranno esporre. Consiglio sempre di scegliere una sala con video proiettore  in modo da poter presentare all’occorrenza anche slide o video. Importantissime sono anche le luci, questo per permettere ai fotografi di lavorare senza difficoltà.

 

  • DATA E ORARIO: la data in genere di una conferenza è un giorno lavorativo. Meglio come orario tra le 10  e le 12 così da permettere ai giornalisti di scrivere i relativi articoli.

 

  • BROCHURE E CARTELLE: un ottimo accorgimento nella conferenza stampa è la creazione di brochure , cartelle e depliant che permettono subito ai giornalisti di entrare nell’argomento e avere del materiale da portare con se finita la conferenza.

 

FASI CONFERENZA STAMPA

conferenza-stampa-importante

Fase 1: inizia il relatore con la presentazione dell’argomento e vari approfondimenti in materia.

 

Fase 2: si lascia del tempo ai giornalisti per effettuare delle domande. In genere si determina il tempo di intervento dei giornalisti in modo da non far dilungare eccessivamente la conferenza stampa

COLAZIONE DI LAVORO: CONSIGLI UTILI

colazione-di-lavoro

Al giorno d’oggi sempre più usata è la colazione di lavoro o breakfast meeting o working lunch, come dicono gli inglesi e gli americani. Un appuntamento importante per imprenditori o manager al fine di instaurare anche un rapporto meno formale con il cliente o collega. Serve per concludere un affare, creare un’opportunità o uno scambio di idee e posizioni. In genere molto usato se gli interlocutori già si conoscono, altrimenti è meglio incontrarsi in ufficio per mantenere un rapporto formale e solo ed esclusivamente di lavoro.

Le Rue Marcel

Organizzazione colazione di lavoro

 

Una colazione di lavoro in genere viene effettuata in un locale esterno all’azienda. Quindi prima di tutto scegliere la location. Meglio ancora prenotare una sala o area all’interno del locale al fine di mantenere riservatezza e discrezione nell’incontro (questo lo si può fare agevolmente da casa grazie a dei siti web che ti permettono di ottenere più preventivi facendoti anche risparmiare). La colazione di lavoro è servita al tavolo da un cameriere meglio se personale per l’evento. Generalmente si fanno trovare sia cibi salati che dolci al fine di accontentare il gusto e il palato della persona invitata.

 

Ancora meglio conoscere se l’invitato ha allergia o sia celiaco al fine di fargli trovare pietanze compatibili con il suo stato di intolleranza. Vanno servite bevande sia calde che fredde. Per le bevande calde far trovare caffè e , per le fredde succhi di frutta di tutti i generi e acqua. Se eventualmente l’incontro si svolge dopo le 11:00 del mattino far trovare a tavola anche del vino rosso o bianco. Un prosecco non guasta mai.

 

Abbigliamento colazione di lavoro

 

La colazione di lavoro è un meeting ed ha un dress code. Ti consiglio un abito intero, meglio se gessato, pochette al taschino e cravatta. Per i più particolari consiglio una bretella da mostrare nel caso in cui ci si levi la giacca. Ai piedi indossare un mocassino o scarpa stringata. Mantenere sempre colore dell’abito tendente lo scuro in inverno ed in estate si possono indossare anche colori chiari.

 

Ad una colazione di lavoro consiglio sempre di portare una borsa 24 ore per risultare sempre attento anche agli accessori. Se la colazione di lavoro è in barca ti consiglio di indossare un blazer blu con bottoni oro e pantaloni bianchi , camicia bianca e un mocassino blu o nero.

 

Come abito da donna una tailleur o un tubino vanno sempre bene sia in estate che in inverno. Consiglio inoltre di indossare una scarpa con tacco per dare sempre quel tocco di eleganza che non guasta mai.

CENA D’IMPRESA: CONSIGLI UTILI

cena-d'impresa

Una cena d’impresa è un momento di incontro con importanti clienti o con i dipendenti. Ha lo scopo di migliorare la collaborazione e l’interagire degli invitati. E’ una cena formale che serve per stringere rapporti lavorativi e umani. Ti elenco consigli utili per questo evento.

Le Rue Marcel

  • RISERVARE LA LOCATION: primo punto imprescindibile è la scelta della location. Sicuramente a seconda del tipo di cena aziendale che si vuole creare, si dovrà optare per una diversa struttura. Molto spesso si organizzano queste cene aziendali in ristoranti e club. Fai in modo che la struttura sia accogliente e che si mangi bene, questa cena rispecchia la tua azienda, ricordalo! Prenotare con largo anticipo la location per evitare problemi, specialmente quando il numero degli invitati è rilevante.

 

  • BUDGET: il budget è un punto focale della cena d’impresa. Ti ricordo che le cene aziendali sono deducibili dalle tasse. Nel budget si dovranno inserire le spese vive della cena e magari un pensiero per ricordare la cena da dare ai dipendenti o ai clienti. Consiglio di richiedere più preventivi per risparmiare, ci sono delle piattaforme on-line apposite che ti permettono di fare questa cosa comodamente da casa.

 

  • INVITI: consiglio di inviare con email le partecipazioni all’evento. Per i più formali anche l’invito cartaceo. Nell’invito dovrà essere indicata ora, data e luogo dove si svolgerà l’evento. L’invio dovrà essere fatto con un mese di anticipo, questo per permettere a tutti gli invitati di non prendere impegni per quel giorno.

 

 Consigli utili su come vestirti ad una cena aziendale

 

  • DONNA : consiglio tailleur o tubino rigorosamente scuro nel periodo invernale. Nel periodo estivo giocare con i colori. Colori da sera , oltre al classico nero, arancione , grigio perla e bianco. Consiglio di indossare rigorosamente una scarpa con tacco.

 

  • UOMO : consiglio l’abito scuro per l’uomo o un gessato doppio petto. Il doppio petto sempre estremamente gradito per questo tipo di eventi . Rigorosamente in cravatta e anche pochette per gli uomini più eleganti e vanitosi. In estate consiglio abiti spezzati e magari anche colorati. Molto gradita sempre la giacca blu con pantalone rosso o bianco. Le scarpe per una cena aziendale sono il mocassino e la scarpa stringata.

FESTA PER BAMBINI: CONSIGLI UTILI

festa-per-bambini

La festa per bambini è un giorno adatto a socializzare, costruttivo sotto il profilo delle amicizie e un ottimo momento di crescita. Giorno importante per i bambini, ma anche per i genitori , nonni e amici stretti. Ti illustro dei segreti per organizzare al meglio la festa di compleanno per i bambini senza buttare via denaro.

 

LOCATION

 

Incide molto sul budget di spesa la location. Ti consiglio di fare la festa in un baby parking in quanto fornito di giochi e quindi posto adatto per il divertimento degli invitati. Solitamente è all’aperto, il che non guasta mai nella bella stagione. Ricordati sempre di controllare i bambini che giocano nel baby parking magari stando a debita distanza per non essere invadente. Usuale è la presenza di una struttura che prepara pizza ed altre pietanze con la possibilità di acquistare anche bevande di ogni genere. Quindi si può ordinare tutto sul posto.

Le Rue Marcel
Ti consiglio di prenotare i tavoli qualche giorno prima in modo da non far rimanere gli ospiti in piedi ed avere una location ben organizzata. I dolci occorre portali da casa così come la torta. Importante è informarsi sugli addobbi che sono necessari, solitamente offerti dalla location.

 

Se si vuole risparmiare è possibile utilizzare la propria abitazione come location ma dovrà essere abbastanza spaziosa e addobbata con palloncini e festoni. Preparare stuzziccherie per gli invitati o comprare della pizza al taglio è un ottima soluzione se non si vuole chiamare un catering che lo faccia per te.

 

GIOCHI PER BAMBINI

feste-per-bambini-piccoli

Per la riuscita di una festa per bambini è necessario organizzare dei giochi . Si possono chiamare dei clown che sicuramente organizzeranno dei giochi per i bambini ed inoltre allietano la serata con colori e scherzi. Ti consiglio di chiamare clown specializzati in teatrini per marionette. Il teatrino allieta e fa compagnia ai bambini ed attrae l’attenzione anche dei più grandi.

 

Giochi con bolle di sapone rubano l’attenzione dei piccoli e creano l’atmosfera. Molto divertenti sono  anche i giochi musicali per far ballare e muovere i bambini. Bisogna ricordare che la musica ha anche efficacia educativa e migliora l’umore degli invitati. Ti consiglio anche spettacoli di magia con palloncini, carte e altro.

 

ALLESTIMENTI

 

Non deve mancare in una festa per bambini l’allestimento, anche personalizzato. Scritte e cartelloni con riferimento alla festa, palloncini, fischietti e se è possibile coriandoli. Sono oggetti che costano poco ma ravvivano molto la giornata.

 

BUFFET FATTO IN CASA

festa-per-bambini-con-torta

Consiglio di preparare tramezzini, torte salate e dolci fatti in casa. Oltre a queste pietanze sempre graditi sono tranci di pizza bianca e rossa (non prendere pizza troppo farcita i bambini amano le cose semplici). Anche i sandwich si possono preparare in casa insieme ai pop-corn e le patatine fritte. Per la torta occorre una buona mano in cucina se non la possiedi ti consiglio la pasticceria ( è molto facile sbagliare le dosi ) potrai far incidere il nome della festa con del cioccolato.

 

Le torte migliori in questo caso sono 2 Tiramisù e Profiterole, piacciono a tutti e non hanno un costo alto. Nel periodo estivo e primaverile non deve mancare della frutta a tavola. Frutta molto gradita anche dai più adulti. 

 

FESTA DI LAUREA: I PUNTI DA RICORDARE

 

festa-di-laurea

festa di laurea

La Laurea, come tutti i grandi traguardi della vita, è una giornata importante e unica che di solito viene celebrata con una festa di laurea il giorno della discussione della relativa tesi. Ti consiglio di organizzare anche una festa in comune con gli altri laureati al fine di dividere le spese e fare una festa più allargata e vivace. Di seguito ti presento un modello da seguire per fare in modo che la tua festa di laurea sia un successo e apprezzata.

Le Rue Marcel

  • BUDGET: determinare il budget che ti permetterà di decidere il numero degli invitati e la location da scegliere. Sicuramente è il primo punto da stabilire per non buttare via soldi ed inoltre fare in modo che le spese siano proporzionate all’evento che si vuole realizzare.

 

  • LOCATION: la scelta della location è in funzione al numero degli inviati e al budget. La location dovrà essere comoda da raggiungere per tutti gli invitati e quindi meglio se localizzabile su Google Maps. Ti consiglio di organizzare la festa di laurea in con almeno un mese di anticipo in quanto sarai molto impegnato nei giorni a ridosso.

 

  • INVITATI: assicurati di invitare tutti coloro che hanno svolto un ruolo importante nel tuo percorso universitario e non solo. Amici e parenti in primis e magari puoi anche invitare il relatore della tesi a bere qualcosa. Fai in modo di avere tutti i recapiti necessari per avvertire i tuoi amici. In base al numero degli invitati potrai determinare la location.

 

  • INVITI: gli inviti in una festa di laurea di solito sono informali, ossia non occorre un lettera di invito. Alla luce di ciò ti consiglio di contattare i tuoi amici mediante i social. Crea anche un gruppo in Whatsapp per la tua festa di laurea per mettere gli invitati al corrente del programma, orari e data. Se non hai il contatto telefonico di alcuni invitati assicurati di di avere almeno l’email.

 

  • ORARI E DATA: gli orari e data della discussione della tesi di Laurea sono determinati dalla Facoltà. La data della festa di laurea sarai tu a deciderla. In genere si usa farla lo stesso giorno, magari di sera, ma se decidi di farla con altri laureati dovrete scegliere una data giusta per tutti. In quest’ultimo caso è comunque usuale organizzare un piccolo aperitivo con i familiari e gli amici più stretti.

 

  • SCELTA DEL CIBO: dipende molto dal budget. Contattare un servizio Catering è un’ottima idea in quanto saranno loro a incaricarsi di tutto. Molte location ti faranno il prezzo, oltre che per l’affitto della struttura, per un piccolo buffet . In genere il costo medio a persona va dai 10 fino ai 20€. Nel caso in cui hai un budget limitato puoi fare un buffet fai da te, ossia farti preparare il pasto dai tuoi familiari o chiedere agli invitati di portare qualcosa da mangiare al posto del regalo.

 

  • ADDOBBI: per personalizzare il locale o la casa dove svolgerai la festa di laurea è molto usuale appendere un cartellone dove gli inviati potranno scrivere un loro pensiero e sarà un bel ricordo anche per te. Ti consiglio di non farla diventare troppo carnevalesca con i classici addobbi ma penso che per una festa sobria e con un tocco di personalità sia importante la scelta del centrotavola e magari di alcuni giochi da fare insieme.

 

FINITO LA PROCLAMAZIONE

 

Ricordati di indossare sempre una corona di alloro e di prendere una bottiglia di spumante per quanto hai finito la proclamazione.

 

  • TORTA: la torta può essere una buona idea per creare un momento per essere celebrato dai tuoi invitati. Ricordati di ordinarla con un po’ di anticipo.

 

  • MUSICA: la musica come in tutti gli eventi svolge un ruolo importante. Ti consiglio di chiamare un dj o un gruppo musicale per allietare la serata e renderla più vivace. Altrimenti è anche molto usuale fare una playlist e in tal caso assicurati di avere a disposizione un impianto stereo.

 

  • FOTOGRAFO: ti consiglio di chiamare un fotografo tanto per la discussione della tesi come per la festa di laurea. Se non rientra nel tuo budget fatti fare molte foto dai tuoi amici per immortalare i momenti salienti.

 

  • BOMBONIERE: il colore della bomboniera o dei confetti di solito è il rosso. Si può abbinare alla bomboniera anche un piccolo pensiero come un libro, un oggetto artigianale o magari una piantina. Comunque non esiste un bon ton in materia.

 

 ABBIGLIAMENTO PER LA LAUREA

 

  • ABBIGLIAMENTO DA LAUREA UOMO: ti consiglio per discutere la tesi di indossare un abito. Un abito formale quindi tendente allo scuro e tutte le sfumature di nero. Molto elegante è anche il gessato grigio con riga chiara. Camicia bianca e cravatta. La cravatta è un accessorio necessario. Ti consiglio scarpe stringate. Anche un cappotto blu o nero ti darà un tocco di eleganza. Nel periodo estivo si possono indossare anche abiti beige o color havana. Se non sei abituato a indossare un abito formale puoi anche indossare indumenti più casual come i jeans e camicia magari accompagnati da una  giacca blu o nera.

 

  • ABBIGLIAMENTO DA LAUREA DONNA: per la discussione della tesi regola fondamentale se si indossa una gonna è che sia pari al ginocchio o poco sopra. Gradito è il classico tailleur nero. Molto di gusto a primavera o in estate sono gli abiti color perla, eleganti e formali. Anche l’abbinamento giacca e pantalone va molto bene. Per la festa di laurea vanno molto bene tubini e tacco, sicuramente il nero è molto elegante. In estate per una festa laurea anche colori sgargianti come il giallo, l’arancione, il grigio perla e il bianco. Colori che vanno molto bene anche con l’abbronzatura.